I'm a geek girl

Aiuto, sono incinta! 5 app per semplificarti la vita in gravidanza

La gravidanza è un periodo magico, e non è retorica: se le condizioni di salute lo permettono, ci si sente davvero “on top of the world” e la vita assume una sfumatura di felicità inedita. Tuttavia, soprattutto se si aspetta il primo figlio, non mancano i momenti di ansia e preoccupazione: il bambino starà bene? Come sarà il parto? Ce la farò? E dopo, cosa succederà? Sarò in grado di fare il genitore?

Sono diventata mamma nel 2015, e come tutti i genitori del mio tempo ho vissuto l’attesa della mia bambina con l’ausilio della rete e della tecnologia. Tante, tantissime informazioni. Pure troppe, a volte. Come orientarsi quindi in questo marasma di notizie, dati, suggerimenti? Il mio consiglio è sempre quello di informarsi senza impazzire, e poi di seguire il proprio istinto (e naturalmente le prescrizioni del proprio medico, quando si tratta di questioni di salute!). Per il resto, ci sono alcune utilissime app – tutte free – che puoi utilizzare per semplificarti la vita e vivere i tuoi 9 mesi di magia al meglio. Qui ti racconto quali sono state le mie cinque preferite.

Cycles

Per pianificare la gravidanza

Non sono una grande fan della pianificazione della gravidanza, perché trovo che tolga un bel po’ di romanticismo e aggiunga ansia inutile e dannosa quando si vuole un bambino. Tuttavia, avendo avuto per molti anni un ciclo molto irregolare, ho usato questa app per cercare di avere un’idea più precisa di quello che mi stava succedendo. Tendo infatti a dimenticare la data dell’ultima mestruazione e segnarla su questo calendario mi ha aiutato per esempio a capire quando fosse il momento di fare un test di gravidanza 🙂 L’app in realtà offre moltissime funzioni in più, e si può anche sincronizzare con altre app di monitoraggio biometrico del proprio iPhone.

Se volte tenere sotto controllo questo aspetto della vostra salute, fa decisamente al caso vostro perché è semplice e intuitiva.

Sprout

Per monitorare le 36 settimane di gestazione

Da piccola ero appassionata di Esplorando il corpo umano (se sei nata anche tu negli anni 80 non potrai averlo dimenticato). Adesso che so che l’ossigeno non è trasportato sulle spalle da piccoli sherpa rossi, sono comunque estremamente affascinata dai meccanismi del nostro corpo. Sprout mi ha permesso di capire, settimana per settimana, come stesse crescendo la mia bambina: quale aspetto avesse, quali competenze e caratteristiche assumesse. L’app permette di monitorare passo per passo tutte le fasi della gravidanza, anche con consigli e suggerimenti. Ho trovato utile, inoltre, il calendario delle visite e degli esami personalizzabile: in gravidanza si tende ad essere un po’ smemorate (colpa degli ormoni) e un reminder in più non fa mai male!

Bump

A quale frutto assomiglia il mio bambino?

Un’ottima alternativa a Sprout è Bump. Anche questa app permette di scoprire cosa accade al bambino e alla mamma settimana per settimana e sostanzialmente ha le stesse funzioni di Sprout, con l’aggiunta di un “registry” in cui segnare i propri desideri per un’eventuale lista nascita. Inoltre – cosa che mi piace tantissimo, e qui emerge il mio lato foodie – settimana dopo settimana è possibile vedere a quale frutto o ortaggio assomiglia il proprio bimbo (ovviamente in termini di dimensioni!). A differenza di Sprout, l’app è solo in inglese.

Yoga in gravidanza

Tieniti in forma e allena il respiro

Da anni pratico yoga e in gravidanza ho frequentato un corso di yoga prenatale che mi ha aiutato tantissimo, sia prima che durante il parto. Salvo controindicazioni mediche (chiedi sempre al tuo ginecologo o alla tua ostetrica), muoversi e fare un’attività sportiva leggera è assolutamente indicato, e anzi è molto consigliato per la salute fisica e mentale. Puoi per esempio nuotare – cosa che io di solito odio ma quando ero incinta ero un pesce – e fare passeggiate nella natura: sono fitbit dipendente e non ho mai smesso di fare i miei 10mila passi al giorno. E, naturalmente, puoi fare yoga evitando gli stili più dinamici e alcune posizioni. Chiedi al tuo insegnante quali asana e sequenze puoi e non puoi fare, e scarica questa app che ti permetterà di praticare anche a casa con video lezioni dedicate.

Calm

Medita e allontana lo stress

Si fa un gran parlare di mindfulness, ormai, e anche se per alcuni è diventata una moda i benefici della pratica della meditazione sono innegabili. Studi affidabili hanno dimostrato che bastano anche solo 10 minuti al giorno per ridurre lo stress, migliorare la concentrazione, diminuire l’ansia. Ecco perché, quando le inevitabili paure e preoccupazioni prendono il sopravvento, questa app ti può aiutare.

Calm propone alcuni percorsi di mindfulness, a cominciare da pratiche quotidiane di 10 minuti, sia gratis che a pagamento. Le meditazioni guidate sono tutte in inglese, accompagnate da suoni della natura. Io le ho trovate molto efficaci per combattere un problema di insonnia – grazie ormoni, ancora una volta! – che ho sperimentato dal secondo trimestre. Provala, nel peggiore dei casi a ti addormenterai 😉

Leave a Reply

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

chiudi