I'm a geek girl

Valtellina: fuga dalla città all’insegna del gusto!

Alla ricerca di spunti per trascorrere un weekend autunnale? La risposta è semplice: in Valtellina, alla scoperta dell’enogastronomia locale attraverso i tanti appuntamenti golosi della stagione!

Mentre il sole tramonta sui colori che dipingono il paesaggio, in Valtellina si puntano i riflettori sulle specialità locali che da sempre contraddistinguono questo territorio.

Le tradizioni culinarie, infatti, nel corso dei prossimi fine settimana, saranno le grandi protagoniste dei diversi eventi che animeranno il calendario autunnale.

Una delle manifestazioni più invitanti di questi prossimi weekend saranno i  “weekend del gusto“, una serie di eventi che prenderanno vita a Teglio e guideranno gli ospiti in un viaggio all’insegna del gusto.

Teglio è, infatti, considerata da sempre la capitale gastronomica del territorio e patria dei pizzoccheri, piatto icona della località montana.

I weekend del gusto rappresentano la perfetta occasione per immergersi nelle tradizioni locali e lasciarsi trasportare attraverso imperdibili degustazioni degne dei palati più curiosi ed esigenti.

Con la collaborazione di alcuni Chef verranno rielaborate alcune delle ricette simbolo della destinazione e fatte degustare a tutti i golosi. Dalla carne ad alcune delle etichette vinicole più celebri della Valtellina, durante le prossime settimane Teglio propone diversi appuntamenti imperdibili:

I SAPORI AUTUNNALI: nei weekend di Novembre e precisamente l’11/12, il 18/19 e il 25/26 ci sarà la possibilità di scegliere tra due menù completi, dall’antipasto al dolce, accompagnati dai vini di Valtellina: chiamati rispettivamente “della cacciagione” a 32€ e “dell’Accademia” a 27 €. Maggiori info su www.teglioturismo.it

Menù particolarmente appetitosi, con antipasti composti da tipici salumi valtellinesi, come la bresaola, un primo piatto ovviamente a base di pizzoccheri ed un secondo che può essere di carne o una selezione di formaggi, come nel caso del menù dell’Accademia, per finire con dolce e caffè.

Immancabile un vino Valtellina superiore D.O.C.G. scelto tra alcune delle migliori cantine del luogo.

La tipicità di questi weekend enogastronomici unisce al piacere del buon cibo, la possibilità di godere di esclusivi soggiorni presso le strutture turistiche di Teglio. Abbandonarsi al piacere di queste speciali fughe dalla città significa anche lasciarsi conquistare dal fascino storico e naturalistico della località.

La scoperta degli aspetti storici e naturalistici si contrapporrà in maniera spontanea ai negozi e alle botteghe telline, dove gli ospiti potranno fare scorta di prodotti alimentari e artigianali locali.

Teglio, (856 m.s.l.m) capitale storica e gastronomica della Valtellina, è adagiata su un ampio terrazzo soleggiato del versante retico a 900 m. In antichità fu il borgo più importante della valle alla quale diede il nome. Grazie al clima dolce e asciutto, alla pace, alle bellezze naturali e alle testimonianze di un vivo passato è luogo ideale di vacanza per qualsiasi età e stagione, apprezzando i suoi piatti più caratteristici a base di farina di grano saraceno, quali i celebri pizzoccheri dell’Accademia del Pizzocchero di Teglio. 

Se siete degli amanti della natura, come me, e amate perdervi lungo sentieri naturalistici alla scoperta di nuovi paesaggi, a Teglio è d’obbligo incamminarsi lungo i due fantastici itinerari che permettono di esplorare un tratto della Via dei Terrazzamenti (hyperlink: http://www.valtellina.it/it/bike/cicloturismo/percorsi/la-via-dei-terrazzamenti).

Questi grandi spazi dedicati alla coltivazione della vite rappresentano la tipica zona del paesaggio agrario della Valtellina. Ricavati scavando in piano parti di collina e delimitati da muri di pietra, formano dei grandi gradini adibiti alla coltivazione e arricchiscono il paesaggio circostante regalando degli scorci panoramici molto suggestivi.

Il primo sentiero è chiamato Gema – Fonte della Frascesca ed è una bella e semplice passeggiata particolarmente indicata per le famiglie con bambini.

Un percorso che si snoda attraverso ampie zone di bosco alternate a punti panoramici mozzafiato delimitanti il confine col territorio elvetico, per giungere infine alle sorgenti del fiume Frascesca.

Un ambiente quasi fiabesco che permette di scoprire la flora e la fauna locale, passando dai boschi di abete alle fragoline selvatiche che crescono ai bordi dei sentieri.

Difficoltà: Facile
Tempo di percorrenza: 1h 20′ (a+r)
Tipologia: andata e ritorno
Note: Adatta a famiglie con bimbi


S.Pietro – Palama – Ravarola – S.Pietro

Il secondo itinerario è una semplice passeggiata che attraversa il caratteristico ambiente rurale di media montagna, ove si alternano campi coltivati, prati, vigne e frutteti. A seconda delle stagioni si possono osservare le coltivazioni tipiche telline di patate, orzo, segale e grano saraceno. Insomma, una passeggiata alla scoperta delle tradizioni agrarie locali!

Proseguendo il cammino si raggiunge una bellissima vista sulla parte orientale della Valtellina, incrociando il monte Massuccio e il conoide di Sernio.

Anche in questo percorso è possibile scoprire boschi di castagno, larice, tiglio, quercia, pioppo tremulo e betulla ed un sottobosco ricco di mirtilli.

Difficoltà: Facile
Tempo di percorrenza: 1h
Tipologia: anello
Note: Adatta a famiglie con bambini (tratto S.Pietro-Palama)


Siete pronti a partire? La Valtellina vi aspetta per scoprire non solo le meraviglie della natura ma anche i sapori della tradizione culinaria di questa regione!

 

Leave a Reply

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

chiudi